Programma per recuperare file persi: quali software di recupero usare?

Sebbene l’attività di recupero dati viene sempre inquadrata come un’operazione dedicata solo a tecnici informatici esperti o aziende specializzate a svolgere questa attività, nel nostro piccolo possiamo tentare un ripristino file eliminati facendoci aiutare da un programma per recuperare file persi tra quelli disponibili in rete. Ce ne sono davvero per tutti: gratuiti e a pagamento, semplici da utilizzare o più tecnici, per recuperare file da smartphone, hard disk, SD, lettori MP3, Mac e PC.

Quindi vediamo insieme quali sono le soluzioni disponibili e quale software di recupero dati dovremmo installare subito nel nostro computer per avere sempre a disposizione uno strumento assolutamente utile per risolvere emergenze inattese e impreviste.

Programma per recuperare file persi:

 

Programmi per recuperare file persi su Mac

Il loro funzionamento è pressoché simile: eseguono una scansione approfondita dell’unità da cui vogliamo estrapolare i file e successivamente ci consentono di passare alla fase vera e proprio di ripristino dei file persi che può essere selettiva o completa a seconda delle nostre esigenze e del programma di recupero in uso.

Ecco di seguito un breve elenco di programmi per recuperare file cancellati se utilizzi un Mac con sistema operativo OS X o macOS.

 

DiskDrill

E’ probabilmente il programma per recuperare file persi più scaricato in tutto il mondo. Disponibile in lingua italiana e con un’interfaccia grafica molto semplice e intuitiva, DiskDrill consente di eseguire il recupero di qualsiasi formato file: doc, pdf, jpg, jpeg, exe e tanti altri.

Questo programma non limita il suo funzionamento solo ai computer, ma il software consente il recupero anche da smartphone e tablet con sistema operativo iOS e Android nel caso in cui i file siano stati eliminati per errore, in seguito a una formattazione o l’attacco di virus.

Inoltre non è solo un software di recupero dati ma uno strumento completo per ottimizzare le performance del sistema ed eseguire una manutenzione regolare: tra le funzioni c’è Disk Health per monitorare lo stato S.M.A.R.T. del disco fisso del computer, Mac Cleanup per velocizzare il disco e ottimizzare lo spazio e Duplicate Finder per trovare i file duplicati e liberare spazio nel disco occupato da file inutili.

DiskDrill è disponibile in versione gratuita con importanti limitazioni sull’uso di alcune funzioni, mentre la versione a pagamento a acquistabile a partire da 104,64 euro.

 

EaseUS Data Recovery Wizard

Anche questo abbastanza conosciuto tra gli utenti Mac: EaseUS Data Recovery Wizard permette il recupero dei file cancellati per errore o da partizioni formattate ed eliminate attraverso procedure guidate facilmente intuibili anche dagli utenti meno esperti e che per la prima volta si accingono a svolgere un’attività di data recovery. L’interfaccia grafica moderna e intuitiva, rende l’uso del programma molto semplice anche se non sei un utente esperto e non hai mai eseguito un recupero dati in precedenza.

La recensione di EaseUS Data Recovery Wizard  ti sarà utile per conoscere tutte le funzioni del programma acquistabile a partire da 89 dollari per una licenza singola installabile in un solo computer mentre la versione gratuita consente di recuperare file fino a 2GB.

 

Mac Remo Recover

MacRemo Recover è programma per recuperare file cancellati dal Mac all’avanguardia e apprezzato da molti utenti macOS. Il software è disponibile da 66,89 euro è ottimo per ripristinare qualsiasi tipologia di file con il Mac semplicemente seguendo una procedura guidata che compare all’avvio del programma. Mac Remo Recover è efficace su qualsiasi tipo di file system tra HFS, HFSX, FAT16 e FAT32 e permette il recupero di file di testo, immagini, video, cartelle compresse ed altri formati file dall’hard disk interno del Mac, HDD esterno, pendrive, schede di memoria e dispositivi multimediali USB.

 

Programmi per recuperare file persi su Windows

Alcuni software menzionati nell’elenco dedicato agli utenti Mac potresti trovarli disponibili anche in versione per Windows, e viceversa.

 

Recuva

Recuva è il primo nome assolutamente da menzionare quando parliamo di recupero dati da Windows. Questo software è infatti uno dei più utilizzati in tutto il mondo poiché è intuitivo, chiaro ed efficace per ripristinare dati anche nelle situazioni più difficili. Consente di estrapolare file da dischi danneggiati, chiavette USB o HDD esterni che non vengono riconosciuti da Windows, partizioni eliminate per errore e memory card o altri supporti formattati per sbaglio.

Inoltre, con Recuva puoi recuperare qualsiasi tipologia di file tra musica, immagini, documenti, archivi ed eseguibili.

Il programma è disponibile in versione Free (gratuita) o Professional acquistabile a 19,95 euro.

 

TestDisk

Già noto nel settore data recovery, TestDisk è un software per PC open source sviluppato da CGSecurity progettato principalmente per recuperare partizioni perse e rendere nuovamente avviabili i dischi che non funzionano correttamente e non vengono riconosciuti dal computer. Le funzioni del programma sono adatte a novelli ed esperti, la documentazione ufficiale e i vari tutorial disponibili in rete sono d’aiuto per imparare ad usare il programma in tempi relativamente brevi.

 

PhotoRec

Particolarmente indicato per recuperare le fotografie perse, PhotoRec è un’altro programma per Windows CGSecutiry facile da usare e completamente gratuito. Disponibile per vari sistemi operativi, questo programma permette il recupero di fotografie e dati da HDD, CD, Compact Flash, SD e microSD e chiavette USB.

 

Programmi per recuperare file da smartphone

Se ti ritrovi nella situazione in cui hai perso dei file salvati nel telefono e quindi devi recuperare foto cancellati dall’iPhone o da un dispositivo Android, potrebbero esserti utili i programmi di recupero dati indicati qui sotto.

 

Ripristinare file da iOS

EaseUS Mobi Saver è lo strumento ideale per recuperare file persi da iPhone e iPad. Il programma è acquistabile a 56,90 euro per essere usato senza limiti, altrimenti è anche disponibile la versione gratuita con alcune limitazioni. Come potrai leggere dalla recensione di EaseUS Mobi Saver, questo programma consente di recuperare file da backup iTunes e iCloud, contatti, messaggi, conversazioni WhatsApp, foto e video da qualsiasi dispositivo iOS bloccato da codice, che non funziona correttamente o con il sistema operativo corrotto.

Basta collegare l’iPhone o iPad a un computer con iTunes installato, lanciare il programma e seguire le istruzioni riportate a schermo: ripristinare file dai device iOS non sarà più un incubo e un problema.

 

Ripristinare file da Android

Se invece devi recuperare file da uno smartphone Huawei, Samsung o comunque dotato di sistema operativo Android, iMyFone D-Back sembra essere un’ottima soluzione semplice da usare ed efficace. Il programma è utile per sistemare smartphone infetti da virus, bloccati da un aggiornamento o jailbreak non andato a buon fine, sistema operativo corrotto e per il quale non ricordiamo il codice di sblocco. La licenza è disponibile a partire da €23,46 euro.