Whatsapp, doppia spunta blu: come leggere senza inviare conferma?

WhatsApp ha rilasciato un aggiornamento server che introduce una funzionalità attesa da molti utenti ma allo stesso tempo, non apprezzata da milioni di persone: la doppia spunta blu che conferma la lettura di un messaggio. Vediamo in questo articolo come disattivare la doppia spunta blu e leggere i messaggi senza inviare conferma di lettura!

Ogni giorno riceviamo decine di messaggi su WhatsApp: catene, inclusioni in gruppi, immagini e video, e soprattutto chi è preso da diversi impegni, non ama rispondere a tutte le conversazioni per non perder troppo tempo; purtroppo una funzione aggiunta di recente a WhatsApp rivela al mittente se un messaggio viene letto, indicando data ed ora, quindi non è più valida la scusante di dire che il messaggio non è stato letto.

Spunte blu di Whatsapp

Infatti, sappiamo che le spunte di WhatsApp hanno questo significato:

  • 1 spunta: messaggio inviato correttamente
  • 2 spunte: messaggio recapitato al dispositivo del destinatario

Con il nuovo update, non è stata introdotta la tanto attesa terza spunta di conferma, ma WhatsApp ora ha la doppia spunta blu che in più conferma che il messaggio è stato letto.

Vediamo ora come proteggere la nostra privacy e decidere di aggirare le spunte blu senza far accorgere che abbiamo letto il messaggio ricevuto.

Come leggere i messaggi WhatsApp senza conferma di lettura?

Per la gioia di tutti coloro che non amano questa feature che permette a chi ci invia un messaggio, di leggere la data e l’ora in cui l’abbiamo letto, sono disponibili diversi metodi che ci permettono di aggirare questa funzionalità e quindi di leggere i messaggi senza mandare conferma di lettura, disattivando le due spunte azzurre.

Il primo metodo consiste nel leggere i messaggi ricevuti direttamente dal pannello delle notifiche di Android oppure Centro Notifiche di iOS. In molti casi, se il messaggio sarà abbastanza lungo, non riusciremo a leggerlo per intero ma almeno sapremo chi ci ha inviato qualcosa e se ci interessa, potremo leggere il messaggio completamente.

La lettura di un messaggio dal centro notifiche non farà comparire le spunte azzurre, infatti, WhatsApp darà conferma al mittente solo quando leggiamo l’sms direttamente dall’applicazione.

Doppia spunta blu WhatsApp: come aggirare questa funzione

Al momento l’unico metodo funzionante e definitivo per non far comparire le spunte blu di conferma della lettura, consiste nel disattivare la visualizzazione di Ultimo accesso e Stato. Per procedere, segui questi passi:

  • apri WhatsApp
  • accedi alle Impostazioni e poi apri Account
  • seleziona Privacy
  • tocca Ultimo accesso e imposta Nessunodisattivare-spunte-blu-whatsapp-guida
  • seleziona Stato e imposta Nessuno
  • chiudi completamente WhatsApp e riapri l’app per utilizzarla

Secondo alcuni test, questo metodo non rivelerà ai mittenti quando abbiamo letto i messaggi, pertanto disattiverà la comparsa delle due spunte blu. W

WhatsApp: come non mostrare la doppia spunta blu

[AGGIORNAMENTO] Come previsto diversi mesi fa, WhatsApp ha aggiunto direttamente nell’applicazione una funzione che impedisce di inviare la conferma di lettura ai mittenti dei messaggi; quindi, attivando questa feature potremo leggere ciò che abbiamo ricevuto ma colui o colei che ci ha inviato il messaggio continuerà a vedere le doppie spunte grigie e quindi avrà conferma che il messaggio è stato recapitato ma non saprà se è stato letto.

Per disattivare le doppie spunte azzurre procedi in questo modo:

  • apri WhatsApp
  • vai nelle Impostazioni dell’applicazione
  • scegli Account e poi Privacy
  • disattiva il toogle che compare alla voce Conferme di lettura

C’è solo una limitazione: se disattivi la conferma di lettura, nemmeno tu sarai in grado di sapere se i messaggi che invii verranno letti o meno; riguardo le conversazioni di gruppo, la funzione resta sempre attiva anche per i contatti che ci hanno o abbiamo bloccato.

Se questa guida per disattivare le spunte blu di WhatsApp è stata utile, condividila con i vostri amici su Twitter, YouTube e Google+.