Installazione pulita macOS Mojave 10.14: come installare da zero

Hai installato macOS Mojave ma ti sta dando numerosi problemi o credi che le prestazioni del Mac siano calate? Non è un problema raro e quindi non sei l’unico utente ad aver riscontrato alcune anomalie dopo il passaggio a macOS 10.14, soprattutto se hai fatto l’installazione su un modello datato o un salto di versione da Sierra o precedente. Per questo motivo si consiglia sempre di fare un’installazione pulita del sistema operativo soprattutto quando si va incontro ad un aggiornamento così importante: il seguente articolo nasce appunto con l’intento di spiegarti come installare macOS Mojave da zero in modo corretto.

Quante volte hai sentito parlare di installazione pulita o formattazione del Mac? Sicuramente non sono operazioni fondamentali da svolgere per mantenere il Mac i buona salute ma se non aggiorni il sistema operativo da diverse versioni o il disco del Mac è piuttosto disordinato, hai installato e disinstallato numerosi programmi e lo usi intensamente per lavoro, potrebbe essere un’ottima scelta quella di fare un’installazione da zero piuttosto che aggiornare il sistema operativo sovrascrivendo quello precedente.

Perché è utile fare un’installazione pulita?

La risposta a questa domanda è facilmente intuibile: se il tuo Mac è nelle condizioni appena descritte, sovrascrivere un vecchio sistema operativo con uno più recente può causare problemi di compatibilità o stabilità del sistema. Apple progetta gli update affinché possano essere perfettamente funzionanti anche se sovrascritti a versioni precedenti ma per ridurre al massimo la possibilità che vengano fuori alcuni dei problemi comuni di macOS Mojave, è buona norma formattare il disco ed installare il sistema operativo in una macchina pulita.

Come installare macOS Mojave 10.14 da zero?

Non è necessario essere tecnici informatici o specialisti Apple per fare un’installazione di macOS 10.14 da zero, piuttosto è importante leggere attentamente i passi riportati di seguito ed aver eseguito un backup completo di tutti i dati contenuti nel Mac (documenti, foto, video, preferiti, contatti ed altro) poiché la procedura che ti spiegherò a breve richiede l’inizializzazione del disco e quindi l’eliminazione di tutti i dati contenuti per poi reinstallare macOS da zero. Prima di procedere ti consiglio di leggere la guida su come preparare il Mac a macOS Mojave in cui troverai consigli utili su come svolgere le operazioni preliminari di un aggiornamento.

Importante
MelaRumors.com e l’autore di questo articolo non sono in alcun modo responsabili per eventuali danni, perdite e malfunzionamenti derivati dalla messa in atto delle indicazioni riportate in questo articolo. Il lettore è responsabile per ogni attività eseguita sul proprio dispositivo.

Requisiti necessari

Se hai definitivamente deciso di installare Mojave da zero, devi necessariamente tenere a portata di mano i seguenti strumenti:

  • computer Mac supportato dal nuovo sistema operativo
  • macOS Mojave su penna USB
  • connessione ad internet veloce (facoltativa ma consigliata)
  • backup completo dei dati da ripristinare dopo l’installazione

Non saranno necessari altri strumenti per consentirti di procedere nell’operazione, non ti resta che proseguire la lettura della guida.

Installazione pulita di macOS Mojave

Hai fatto il backup del Mac? Hai tutto il materiale necessario a disposizione? Allora puoi procedere con l’installazione dell’aggiornamento procedendo prima con la formattazione del computer e reinstallando successivamente il sistema operativo!

Formattazione del disco

Per inizializzare il disco del Mac e quindi formattarlo distruggendo qualsiasi dato contenuto in esso per ottenere un hard disk libero da ogni file inutile: spegni il Mac e collega la penna USB di mac OS 10.14; riaccendi il computer tenendo premuto il tasto Alt sulla tastiera e quando comparirà la schermata in cui ti chiede da quale disco avviare il computer. Se è disponibile una connessione wireless nelle vicinanze tocca sull’icona del Wi-Fi che compare in alto a destra, seleziona la rete ed inserisci l’eventuale chiave per connetterti; procedi con la formattazione cliccando sull’icona macOS Mojave / Install macOS Mojave che compare al centro dello schermo. Se ti viene richiesto di specificare una lingua ed una tastiera, seleziona Italiano.

Nota bene: le immagini della guida mostrano gli screenshot di macOS High Sierra ma resta simile la procedura per macOS 10.14.

Ora sei nella schermata principale del supporto avviabile di mac OS Mojave: dalla finestra centrale scegli Utility disco.

Per formattare il Mac seleziona il disco fisso del computer che compare in alto a sinistra solitamente chiamato Machintosh HD e clicca sul pulsante Inizializza che compare in alto al centro. Accanto a formato specifica Mac OS esteso (journaled) e conferma cliccando su Inizializza.

Attendi che la chiavetta procede alla formattazione del disco: ad operazione conclusa, clicca su Fine e chiudi Utility disco cliccando la X rossa che compare sulla finestra in alto a sinistra.

Installazione di macOS 10.14

Ora siamo nel cuore principale del setup ed è tutto pronto per fare un’installazione pulita di macOS Mojave: il disco è formattato e abbiamo avviato il computer tramite la chiavetta USB del nuovo aggiornamento.

Per installare macOS 10.14 scegli Installazione macOS che compare al centro, poi su Continua ed infine Accetto per approvare le condizioni contrattuali.

Quando il setup ti chiederà una destinazione per installare il sistema operativo, clicca su Machintosh HD (il disco fisso del computer che hai appena formattato) e scegli Installa. In questo modo hai avviato l’installazione del sistema operativo in un Mac pulito e completamente formattato: il processo può richiedere oltre 30 minuti per essere completato; non interrompere la procedura spegnendo il Mac o scollegando il supporto USB.

Al termine il Mac verrà riavviato e sarai automaticamente portato alla schermata della prima configurazione di macOS Mojave: segui la procedura che comparirà a schermo ed in pochi minuti sarai pronto per utilizzare il computer con tutte le novità dell’aggiornamento.

A seconda della tipologia di backup eseguita prima della formattazione, quando il Mac sarà nuovamente pronto per l’uso, non ti resta che importare i file e programmi salvati per iniziare a lavorare subito!