Kyle Lambert e le sue illustrazioni note in tutto il mondo: l’intervista

Le sue opere d’arte sono apprezzate in tutto il mondo e nel suo portfolio clienti spuntano nomi di rilievo internazionale come Disney, Apple, NBC, Netflix, GQ e tanti altri brand: scopriamo insieme chi è Kyle Lambert, l’artista digitale che ha dato vita alla sua straordinaria carriera da artista digitale partendo da un iPad e un’app di disegno.

Innato talento ma anche tanta costanza e voglia di sperimentare e apprendere nuove tecniche grafiche. Nato a Manchester, si è trasferito a Los Angeles per portare avanti la sua attività professionale di illustratore, Kyle Lambert è tra i digital painter più noti e apprezzati al mondo. Ha iniziato al sua carriera digitale condividendo in rete il video della composizione del ritratto di Morgan Freeman, eseguito sull’iPad. Oggi disegna opere d’arte e locandine da cinema per le case cinematografiche più note al mondo.

Ho avuto l’opportunità di intervistare Kyle Lambert per saperne di più sulla sua attività e conoscere gli strumenti che usa tutti i giorni per creare le sue opere d’arte.

Intervista Kyle Lambert: illustratore digitale

 

Ciao Kyle, mi chiamo Jader Liberatore e sono il fondatore di MelaRumors.com. Sono onorato per questa opportunità e di poter conoscere un grande artista digitale come te. Come stai?

Ciao Jader, va tutto bene, grazie. E grazie per l’opportunità di parlare con te e i tuoi lettori. Il mio nome è Kyle Lambert e sono un artista di locandine da cinema. Sono inglese ma mi sono trasferito a Los Angeles qualche anno fa per intraprendere la mia carriera nell’industria dell’intrattenimento.

La prima volta che ho visto i tuoi dipinti ho pensato “Questo ragazzo è un genio!” e visito spesso www.kylelambert.com per vedere i tuoi ultimi lavori. A quale età hai scoperto questo talento?

Ho creato opere d’arte per tutta la mia vita; quando ero bambino mi sedevo di fronte alla TV e disegnavo i personaggi dei cartoni animati e le copertine delle VHS. Ho iniziato studiando arte alla scuola secondaria superiore e successivamente ho continuato a studiare pittura e illustrazione all’università.

Quando hai deciso di diventare un’artista digitale?

Quando ho scoperto Adobe Photoshop circa 10 anni fa, ho iniziato ad imparare le varie strade digitali per fare alcune cose. Qualche anno dopo, nel 2009, ho creato la prima versione del mio sito e iniziato a mettere i miei lavori online. Nel 2010 ho iniziato a dipingere su iPad con l’applicazione chiamata Brushes, è stato un ottimo strumento per far . Mi ha consentito di registrare le procedure di creazioni delle opere, e dopo aver condiviso uno di questi video online, i miei dipinti hanno riscosso attenzione.

E’ questo il tuo lavoro?

Si. Lavoro a tempo pieno come illustratore freelance lavorando con un ampio spettro di clienti, inclusi (ma non solo) Apple, Disney, Marvel, NBC, Netflix, Paramount Studios, Sony Pictures e Universal Studios.

Penso tu abbia studiato molto per ottenere questi risultati. Quale formazione hai seguito?

Mi sono esercitato come pittore tradizionale usando oli su tela, inizialmente dipingendo grandi ritratti realistici. Ho anche studiato illustrazione con animazione che mi ha aiutato a sviluppare una comprensione del racconto visivo.

Riguardo la pittura, cosa preferisci: tela, carta o il touchscreen?

Lavoro solo in digitale adesso. Gli strumenti disponibili lo rendono delizioso, ma contemporaneamente è una grande sfida. I pittori tradizionali usano la tela, carta, pennelli, matite, ecc… e tutti questi strumenti hanno la loro texture unica, aggiungendo unicità alle opere d’arte. La sfida, ma anche il divertimento di fare questo in digitale, è ricreare e ottenere questi effetti, portando la pittura digitale a nuovi livelli di elevata qualità.

Quali dispositivi elettronici e app utilizzi?

Ho creato un flusso di lavoro tra i miei dispositivi. Uso Photoshop su iMac con una tavolozza Wacom e la penna, e Procreate su iPad Pro con Apple Pencil. Mi piace usare l’iPad perché fornisce un’esperienza del disegno molto naturale sopra un dispositivo leggero, nonché portatile. Gradisco poter disegnare in movimento. Una delle sfide di lavorare in digitale è da sempre stata quella di lavorare seduti alla scrivania, ma questa soluzione mi offre più libertà. Riguardo le dimensioni dei file che creo per le locandine, ho ancora bisogno di usare Adobe Photoshop su postazione desktop.

Quali funzioni aggiungeresti ai dispositivi iOS e alle applicazioni per essere più adatte alla pittura digitale?

Molte funzioni che mi servono per lavorare quotidianamente sono disponibili in Procreate su iOS. La sola limitazione che mi riguarda interessa la dimensione dei file e la quantità di livelli che posso usare. Questo arriverà con il tempo, quando le specifiche di iPad saranno più potenti.

Per quante ore al giorno dipingi?

Ogni progetto che intraprendo lo trovo eccitante per vari motivi e questo solitamente significa spendere molto del mio tempo lavorando su di essi. Non lo sento realmente come un lavoro, perché disegnare e dipingere è la cosa numero 1 che mi piace fare in assoluto.

Qual è il migliore strumento per disegnare e dipingere: dita o penna stilo?

Stili di pittura differenti, richiedono strumenti differenti. Nel 2013 ho fatto il dipinto fotorealistico di Morgan Freeman, e ho usato solo un dito per crearlo. Oggi invece, uso sempre la penna Wacon e Apple Pencil. La precisione e la sensibilità alla pressione di una stilo è una parte importante del perché sono i miei strumenti preferiti quando lavoro.

Cosa suggerisci ai lettori che vogliono imparare a dipingere in digitale?

Non c’è un libro specifico o tutorial che raccomando. Il mio consiglio per gli artisti è quello di scaricare alcune app di pittura digitale e iniziare a sperimentare con i vari tipi di pennelli. Questo è sempre il primo passo -secondo me- per imparare quali strumenti potrebbero essere più utili e riflettere il tipo di arte che voglio creare. Attraverso le prove e gli errori, apprenderete un modo unico per creare dipinti digitali con la vostra personalità.

Siamo al termine dell’intervista, cosa pensano i tuoi cari riguardo il tuo lavoro?

Sono veramente fortunato per vivere facendo ciò che amo. E’ stato un bel percorso prima di arrivare dove sono oggi, e non sempre è stato semplice ma i miei amici e la famiglia sono sempre stati di supporto per me e la mia scelta di carriera. Loro sono molto entusiasti quando lavoro su grandi progetti familiari anche per loro, e spesso mi inviano fotografie di posti dove hanno trovato le mie opere sfruttate per qualsiasi tipo di pubblicità.

Quali sono i tuoi prossimi progetti? Puoi svelarci qualcosa?

Molti lavori che eseguo sono tenuti in segreto finché il cliente è pronto per annunciare il progetto. Condivido sempre i miei nuovi lavori su Instagram non appena mi viene concesso.

Grazie Kyle per aver accettato la mia intervista, lascia un messaggio ai lettori di MelaRumors.

Se volete seguire i miei lavori, potete trovarmi qui:

Instagram: @kylelambertartist

Twitter: https://twitter.com/kylelambert

Facebook: https://www.facebook.com/kylelambertartist/

 

Importante
E’ assolutamente vietata la copia e/o riproduzione di questo articolo e dell’intervista.