Apple Music subirà un taglio del prezzo a €7,99 euro ?

Secondo alcuni rumors Apple starebbe decidendo se abbassare il prezzo di Apple Music: in caso positivo, i concorrenti come Spotify e Deezer potrebbero essere messi in serie difficoltà.

Nel mondo ci sono milioni di utenti che possiedono iPhone e iPad e oramai la maggior parte utilizza un servizio di streaming musicale per ascoltare le canzoni preferite in qualsiasi posto essi si trovino e senza occupare spazio utile nel proprio device; tra i vari servizi, da un paio di anni anche Apple ha presentato il suo servizio che ha riscosso un enorme successo ma che, a parità di prezzo con la concorrenza, lascia spesso gli utenti decidere di attivare un piano con un servizio più noto e aggiornato come Spotify, anziché quello offerto dall’azienda di Cupertino; ma a cambiare la situazione potrebbe essere un taglio dei prezzi del servizio di Apple e quindi gli interessati potrebbero scegliere comunque un servizio di elevata qualità ma ad un costo più basso, permettendo un risparmio di qualche decina di euro su base annuale.

Un rumor recente pubblicato da Digital Music News ci anticipa che molto probabilmente entro il prossimo Natale Apple deciderà di ridurre il prezzo dell’abbonamento mensile di Apple Music da 9,99 euro a 7,99 euro, mentre il pacchetto per la famiglia passerà da 14,99 euro a 12,99 euro. Resterà invariato il piano per studenti, attualmente attivabile a €4.99 al mese.

Attualmente solo Amazon Music Unlimited (disponibile negli USA) offre un prezzo così basso per coloro che hanno attivo l’abbonamento Prime, mentre è normalmente disponibile a $9.99 dollari per tutti gli altri e $3.99 dollari per gli utenti che possiedono Echo; prima che la società di Bezos possa espandere questo servizio nel resto del mondo, accaparrandosi milioni di utenti, Apple potrebbe mettere in atto questa mossa.

 

Cosa accadrà realmente entro la fine dell’anno lo scopriremo a breve ma lo sconto dei piani Apple Music è una mossa molto probabile.