iTunes e AppStore: la disparità dei prezzi nei mondo

Dieci miliardi di download dall’AppStore e chissà quanti altri da iTunes…ma i prezzi sono equivalenti tra le diverse nazioni? Vediamo…

Una piccola indagine nei vari iTunes Store del mondo, ha messo in rivelato un’enorme disparità di prezzi a seconda delle zone del mondo!

Sicuramente Apple ha il diritto di modificare i prezzi a seconda degli Stati, ma non penso ce ne sia la necessità!

-iTunes ha fissato dei prezzi (ad esempio $0.99 o $1.29 ecc…) e per alcuni store esterni agli USA, la conversione è avvenuta con una previsione abbastanza valida della valuta di “destinazione”;

-i prezzi per gli store “non-USA” non vengono aggiornati da tanto tempo.Così coloro che acquistano da un paese “non-USA” pagheranno l’app molto di più rispetto ad uno statunitense;

-il tasso di conversione è differente tra l’AppStore e il Music Store.

I RISULTATI

Da molteplici verifiche nei diversi iTunes Store, questi sono i risultati della sezione Musica: il prezzo iniziale di $1.29 (il più basso per iTunes Music) paragonato con le altre valute riconvertite in dollari:

Ora la conversione di un titolo al prezzo più basso nell’AppStore $0.99 (Angry Birds ad esempio) paragonato con le altre nazioni:

Come possiamo notare, le differenze di prezzo sono alte soprattutto per alcune nazioni come l’Australia per la musica e il Giappone per le App.

Saranno le tasse di conversione che inducono ad utilizzare questi prezzi? Non sappiamo.

L’articolo completo è reperibile presso questo link.

CONDIVIDI