Downgrade da OSX El Capitan a Yosemite: come ripristinare

Se stai leggendo questo articolo probabilmente la tua esperienza con il nuovo sistema operativo di Apple non è delle migliori, quindi, vuoi tornare indietro alla versione precedente e riprendere ad usare il Mac. Vediamo in questa guida come fare il downgrade da OSX El Capitan a Yosemite in pochi minuti!

Apple ha introdotto oltre 200 nuove funzioni nel nuovo OSX e l’ha reso più stabile e performante rispetto alle precedenti versioni, ciò nonostante, sono numerosi coloro che hanno installato l’aggiornamento e hanno notato dei rallentamenti, bug e crash vari soprattutto se in possesso di un Mac meno recente come le versioni rilasciate nel 2009 e 2010. In effetti, non è la prima volta che un nuovo sistema operativo possa dare problemi con computer più datati.

Come fare il downgrade da El Capitan a Yosemite: guida passo-passo

Se la situazione del tuo Mac è peggiorata dopo l’installazione di OSX 10.11, non mi resta che consigliarti di ripristinare il precedente sistema operativo e quindi fare un downgrade. Generalmente questa operazione è pericolosa ma soprattutto sui dispositivi portatili perché bisogna rootare il dispositivo e flashare il vecchio SO, mentre nei computer basta fare una semplice formattazione e reinstallare il sistema operativo che vogliamo facendo un installazione da zero.

Quindi vediamo come si fa il downgrade da OSX El Capitan ad una versione precedente come Yosemite, Mavericks, Mountain Lion o altre compatibili con il tuo Mac.

Tornare da OSX 10.11 ad OSX 10.10: cosa serve?

La procedura è molto semplice ma servono degli strumenti necessari per proseguire con l’operazione, ecco un breve elenco del materiale:

Guida al ripristino

Quindi, se dopo l’installazione di El Capitan hai eseguito dei lavori o importato foto e video sul Mac, probabilmente hai la necessità di salvare questi documenti perché con il downgrade dovrai necessariamente formattare l’hard disk del computer perdendo irreversibilmente tutti i dati in esso archiviati.

Collega un hard disk esterno o utilizza una penna USB e trasferisci all’interno i file e cartelle da salvare, successivamente scollega il supporto e inserisci il supporto d’installazione che hai creato.

Spegni il Mac e attendi qualche secondo.

Premi e mantieni premuto il tasto Alt sulla tastiera e accendi il computer, rilascia il tasto Alt solo quando compare la schermata di boot che ti chiede da quale disco avviare il Mac: da disco interno o da supporto esterno d’installazione. Ovviamente seleziona il DVD o la pendrive di Yosemite.

Attendi qualche minuto prima che l’utility d’installazione venga correttamente caricata, poi scegli Utility Disco dalla barra degli strumenti. Nella nuova finestra che si apre, clicca sull’hard disk del Mac che compare nella sidebar a sinistra e poi clicca su Inizializza nella tab a destra. Conferma le eventuali richieste di rimozione dei dati e formattazione del disco.

Chiudi Utility disco e fai clic sulla voce Installa OS X Yosemite.

La procedura per fare un’installazione pulita di Yosemite più dettagliata puoi trovarla a questa pagina: http://www.melarumors.com/osx-yosemite-installazione-pulita-da-zero .

Downgrade da OSX El Capitan a OSX Yosemite: quando è necessario?

Possono esserci diversi motivi per ripristinare un vecchio sistema operativo, ad esempio:

  • un’installazione pulita non è stata sufficiente per rendere stabile il Mac
  • gli ultimi aggiornamenti di Apple non hanno risolto i bug riscontrati
  • bug della scheda grafica gravi
  • il computer si riavvia senza motivo
  • il Wi-Fi non funziona correttamente
  • i software che utilizzi più spesso non sono ancora compatibili con El Capitan

Se ti ritrovi in una di questa condizioni e non puoi assolutamente attendere bugfix ed update, non ti resta che fare il downgrade da El Capitan a Yosemite il prima possibile.

Le istruzioni indicate in questo tutorial sono valide per riportare il Mac a qualsiasi versione precedente di OSX e non solo a Yosemite, ovviamente, dovrai avere il supporto d’installazione necessario per installare il nuovo SO.

Posta questa guida su Twitter, Facebook e Google+!