Come fare un selfie: 7 consigli per un autoscatto perfetto

Scommetto che tutti lo fanno ma tu non sai cos’è e soprattutto non sai come farlo per poi condividerlo in rete: scopriamo insieme in questa guida come fare un selfie perfetto e mostrare a tutti i nostri amici il nostro sorriso smagliante come quello del macaco qui sotto!

come-fare-selfie-perfetto

E’ proprio vero: il selfie del macaco che vedi qui sopra, è una foto abbastanza nota in rete. E’ stata scattato in una foresta dell’Indonesia nel 2011 mentre il fotografo David Slater era lì per fare un servizio fotografico; questo simpatico macaco prese una fotocamera e iniziò a scattare selfie di cui molti sfocati e insignificanti ma tra le tante, questa è stata davvero straordinaria.

La moda dei selfie è attiva da diversi anni ma nell’ultimo biennio è diventata diffusissima soprattutto tra i teenager e come soluzione migliore qualora dovessimo scattare una foto di gruppo ma non vogliamo disturbare nessuno per farci una foto. Quindi vediamo nei prossimi paragrafi quali sono le regole e come fare un selfie bellissimo e pronto da condividere sui social network.

Come fare un selfie: 7 consigli utili

Pronto per fare il miglior selfie di sempre? Ecco sette consigli utili per ottenere autoscatti di alta qualità:

1 – Sensore e megapixel

Come ti dirò anche nella seconda parte di questo articolo, per scattare un selfie di qualità è ovviamente importante avere una buona fotocamera frontale in grado di gestire bene anche le situazioni con scarsa quantità di luce; infatti, la maggior parte dei telefoni in commercio non possiede un flash vicino allo schermo; ultimamente Apple ha aggiunto il Retina Flash nel nuovo iPhone 6S e 6S Plus che svolge una funzione molto simile. In ogni caso, considera che avrai bisogno di un sensore frontale almeno 2 megapixel ma meglio se da 5MP o 8MP.

2 – Luce

Per lo stesso motivo spiegato sopra, prima di fare un selfie, assicurati di avere una giusta quantità di luce per evitare rumore e sfocature: meglio se luce naturale ma comunque è importante che sia diretta sul volto o che arrivi almeno a 45°.

3 – Inquadratura

E’ “scientificamente provato” che i selfie migliori sono quelli scattati mettendo il telefono poco più sopra a viso con il braccio teso in massima estensione: in questo modo si evitano distorsioni sgradevoli.

4 – Sfondo

Sempre riguardo l’inquadratura, fai attenzione quando scatti un selfie che sullo sfondo non ci siano elementi poco piacevoli: in rete puoi trovare tantissimi fail di persone che pubblicavano autoscatti con la tazza del water alle spalle ed oggetti intimi sul comodino!

5 – Sorridi

Non sprecare scatti con espressioni tristi e arrabbiate: non c’è nulla di più bello che vedere una fotografia con un volto sorridente, allegro e buffo. Quindi ricorda che per fare un selfie perfetto devi mostrare un bel sorriso.

6 – Filtri ed effetti

Dopo aver ottenuto una foto piacevole e di qualità, il tocco finale prima della condivisione è appunto il ritocco e la modifica: per eseguire queste operazioni puoi utilizzare delle applicazioni per modificare foto disponibili nel Play Store ed AppStore. Tra queste ti consiglio Instagram, Afterlight o SnapSeed.

7 – Selfie stick o asta per selfie

Se ora sai come fare un selfie e credi che diventerà presto la tua passione, come ultimo consiglio non posso non consigliarti l’asta per selfie anche chiamata selfie stick: dal 2014 si è diffuso questo utilissimo strumento che consiste in un’asta telescopica con all’estremità superiore una pinza per mantenere lo smartphone e possiede sul manico un pulsante che comanda il dispositivo per scattare la fotografia.

I selfie stick sono utili per fare autoscatti da una distanza maggiore o per riprendere gruppi di più persone: puoi comprare un’asta per selfie su Amazon a partire da 9 euro o scegliere un modello migliore da 11.99 euro.

 

Come fare i selfie con iPhone, iPad e smartphone Android

La maggior parte degli smartphone di ultima generazione possiedono la fotocamera frontale, nel caso degli autoscatti, è importante possedere un sensore di buona qualità affinché le fotografie possano essere nitide e luminose. Nel caso degli iPhone, la fotocamera iSight da 2 megapixel ottimizzata è più che sufficiente per fare selfie perfetti, mentre nei dispositivi Android bisogna optare almeno per un sensore da 5 megapixel ma ovviamente se hai un telefono che non dispone di questa caratteristica, puoi comunque scattare un selfie.

Se hai un iPhone o iPad, apri l’applicazione Fotocamera di iOS e fai tap sull’icona che compare in un angolo e che mostra il simbolo di una fotocamera con delle frecce circolari: questo pulsante virtuale ti consentirà di attivare la fotocamera frontale e scattare un selfie con l’iPhone tappando sul pulsante di scatto.

Nel caso degli smartphone e tablet Android non è possibile indicare un pulsante preciso per fare questa operazione, ma nel 99% dei casi, per attivare la camera anteriore sono spesso presenti delle frecce circolari affiancate dal simbolo di una macchina fotografica o telefono.

In realtà anche in assenza della fotocamera anteriore è possibile fare un autoscatto, semplicemente puntando il sensore posteriore verso il volto e provando a centrare con un dito il pulsante di scatto sul display del telefono oppure utilizzando i pulsanti volume laterali che spesso sono abilitati a scattare fotografie sia nei device iOS che Android.

Perfetto! Se segui attentamente questa guida, saprai benissimo come fare un selfie con smartphone e tablet in grado di acchiappare tantissimi Like!

Condividi questo articolo su Twitter, Google+ e Facebook e fai conoscere anche ai tuoi amici tutti i trucchi per una foto perfetta!