Caricabatterie iPhone e iPad rotto: 3 soluzioni per risolvere il problema

Hai il caricabatterie dell’iPhone rotto oppure non riesci a caricare l’iPad? Non sei l’unico a riscontrare questo problema, soprattutto se non hai avuto molta cura nel maneggiare il cavetto di ricarica o l’alimentatore stesso; ma fortunatamente ci sono alcune soluzioni facili da mettere in atto che potrebbero aiutarti a riparare l’alimentatore dell’iPhone in pochi minuti!

Anche se non sei un elettricista o elettrotecnico, aggiustare il caricabatterie di iPhone e iPad sarà davvero un gioco da ragazzi, a patto che non ci siano danni importanti che ti richiedono di sostituirlo completamente.

Innanzitutto è bene precisare che questa guida è dedicata a coloro che stanno riscontrando problemi a caricare il proprio dispositivo ed utilizzano un accessorio originale o di altri marchi, ma comunque certificato Apple; l’uso di apparecchiature molto economiche, non certificate e spesso di origine asiatica, potrebbero essere pericolose per la sicurezza dell’utente pertanto si suggerisce di proseguire direttamente con la sostituzione.

Come riparare il caricabatterie dell’iPhone?

Tempi di carica troppo lunghi, ricarica ad intermittenza, iPhone che non da segni di vita o nessun segno di ricarica della batteria possono essere sintomi di un problema al caricatore oppure al cavetto che si sta utilizzando, quindi senza perdere altro tempo, procedi con i passi suggeriti per identificare e risolvere la questione.

Importante
MelaRumors.com e l’autore non sono in alcun modo responsabili di eventuali danni e/o malfunzionamenti derivati dalla messa in atto dei suggerimenti indicati in questo articolo. Il lettore è pienamente responsabile delle azioni eseguite sul proprio dispositivo e relativi accessori.

Collega l’iPhone ad un computer o altro caricabatterie USB

Prima di procedere con altre soluzioni più complicate, il primo tentativo che dovrai fare è collegare l’iPhone o iPad direttamente alla porta USB di un computer o momentaneamente ad un altro caricabatterie USB assicurandoti che abbia un output pari a 5V e 1A altrimenti potresti creare danni al dispositivo.

Se il telefono carica correttamente allora il problema è del caricabatterie quindi: scollegandolo dalla presa elettrica, puoi provare a pulire con l’aria compressa la presa USB oppure verificare se il cavetto entra in maniera poco stabile all’interno; se l’alimentatore è danneggiato, puoi passare direttamente all’ultimo paragrafo di questo articolo.

Prova a piegare il cavo

Hai collegato l’iPhone al computer ma continua a non caricare, quindi non ci resta che pensare che il problema sia proprio del cavo in uso o addirittura del connettore Lightning/Dock del dispositivo; assicurati che nella presa dell’iPhone/iPad non ci siano impurità, nel caso puoi rimuoverle con aria compressa facendo molta attenzione. Se utilizzando un altro cavo (magari di un amico) sei sicuro che l’iPhone funziona correttamente e non ha danni hardware: investighiamo sul cavetto che probabilmente è danneggiato.

Molto spesso conservandolo in maniera errata o avvolgendolo bruscamente, il cavo può interrompersi internamente o rompersi in prossimità degli spinotti; quindi collega il cavo al caricabatterie e poi all’iPhone, quindi inserisci il caricatore nella presa di corrente.

Ora con molta delicatezza prova a muovere e piegare il cavo partendo dallo spinotto vicino l’iPhone sino a raggiungere il caricabatterie: se muovendolo in alcuni tratti, il dispositivo inizia a caricare, prova a rivestire la parte problematica con del nastro isolante in modo tale che possa irrigidirsi ed essere più tollerante ai movimenti del cavo; come dicevo sopra, spesso il problema è in prossimità dei due spinotti Lightning/Dock e USB.

Sostituisci il cavetto USB

Se il cavo risulta essere completamente rotto o anche solamente danneggiato, il consiglio è sempre quello di sostituirlo il prima possibile al fine di incorrere in problemi più seri; pertanto la riparazione con il nastro isolante è da considerare momentanea per ricaricare l’iPhone nel frattempo che venga acquistato il nuovo alimentatore o cavetto.

Acquista un caricabatterie e cavo certificato

…ma non Apple. Infatti, se ritieni che i costi di un nuovo cavo e alimentatore Apple siano troppo alti, su Amazon puoi trovare numerosi accessori certificati che potrai acquistare spendendo circa 10-15 euro e ricaricare il telefono senza alcun problema, senza la comparsa di messaggi fastidiosi i quali ci avvisano che stiamo utilizzando accessori non originali ma soprattutto, utilizzando il device in piena sicurezza.

Con la speranza che questa guida sia stata utile per farti sapere come riparare il caricabatterie dell’iPhone, ti invito a leggere l’articolo su come aumentare la durata della batteria di iPhone e iPad!