Come aggiungere impronta al Touch ID del Mac

Se hai il nuovo Macbook Retina 2016 saprai che monta la Touch Bar e il lettore d’impronte digitali Touch ID che senza dubbio rende più sicuro l’accesso ai dati contenuti nel nostro Mac. Ma come aggiungere una nuova impronta al Touch ID del Mac? In questa guida ti spiego brevemente come fare in pochi minuti.

touch-id-su-mac-aggiungere-impronta

Così come accade per gli iPhone e iPad dotati di Touch ID, anche sul nuovo Macbook è possibile registrare più impronte digitali in macOS Sierra al fine di poter sbloccare il computer utilizzando più dita. Infatti, potrebbe capitare che alcune escoriazioni della pelle o anche solo la temperatura o l’umidità delle dita possano impedire al Touch ID di leggere correttamente l’impronta, pertanto è bene registrare più dita per aumentare le possibilità di poter sbloccare il computer senza problemi.

Ovviamente la procedura descritta di seguito può essere eseguita solo dagli utenti che possiedono il Macbook Retina rilasciato nel 2016 che monta la Touch Bar.

Touch ID del Macbook: come aggiungere una nuova impronta?

Se hai già registrato l’indice della mano destra (è il dito più frequente), puoi decidere di aggiungere e salvare nel Mac l’impronta del medio o di un dito della mano sinistra; in questo modo puoi non solo sbloccare il Mac ma anche eseguire download dall’App Store e iTunes senza inserire password ma semplicemente poggiando il dito “registrato” sul sensore.

Per salvare un’impronta con il Touch ID del Mac, segui questi passi:

  • apri le Preferenze di sistema che puoi raggiungere dal menù  in alto a sinistra o tramite Spotlight
  • scegli Touch ID
  • clicca su Aggiungi un’impronta
  • quando richiesto poggia leggermente il dito che vuoi aggiungere sul sensore Touch ID e sollevalo e poggialo ripetutamente
  • macOS Sierra ti mostrerà a schermo tutte le indicazioni necessarie per salvare la nuova impronta in modo corretto
  • clicca su Fatto / OK quando compare la scritta Touch ID è pronto

Puoi eseguire questa operazione anche con persone diverse, fino ad un massimo di cinque impronte digitali. Ovviamente può essere utile salvare più impronte ma allo stesso tempo è importante consentire l’accesso solamente a persone fidate affinché i nostri dati o carte registrate su Apple Pay non vengano utilizzate in modo scorretto.